A Campobasso, grande successo di “A tavola con gli antipasti”

Ha ottenuto un ottimo successo in termini di partecipazione e consenso la XIII edizione dell’incontro annuale tenutosi lo scorso 23 novembre al “Rinascimento” di Campobasso e promosso e organizzato dalla  Federcarni-Confcommercio del Molise.

Il pubblico presente ha potuto assaporare, attraverso una degustazione guidata, gli antipasti tipici a base di carne che la nostra regione è in grado di offrire. Un team di Maestri Macellaie un team di professionisti, tra cui il professore dell’Unimol Giampaolo Colavita, il dottor Gabriele Di Blasio, il dottor Dante Rosati e la dottoressa Annamaria Lombardi, ha dispensato consigli alla platea e illustrato le qualità gastronomiche dei piatti. 

Da oltre un decennio la Federcarni, con costanza, impegno, passione e professionalità mette in campo tutte le sue forze e risorse per promuovere a trecentosessanta gradi il “prodotto Molise”, anche e soprattutto con l’ausilio di questi eventi che diventano, al di là del loro aspetto ludico, fondamentali punti d’incontro tra gli associati, i consumatori e le istituzioni.

L’obiettivo primario è sempre quello: la valorizzazione della sana e prestigiosa cultura culinaria locale, che vede senza dubbio nelle carni la sua esaltazione. Un patrimonio alimentare che il Molise non può certo trascurare, dato i suoi risvolti culturali, sociali ed economici. Il presidente della Federazione Michele Natilli durante il convegno, che ha visto anche la partecipazione del Consigliere Provinciale Tiberio e dell’Assessore Comunale Parpiglia,  ha voluto anche affrontare temi delicati come quello della grave crisi economica: “Concordo pienamente - ha affermato Natilli -  con coloro che affermano che la crisi mondiale in atto può rappresentare, paradossalmente, per tutti una grande opportunità”.

“E' evidente  - ha proseguito il presidente della Federcarni Molise -  che se questo sistema, dominato da monopoli, multinazionali e logiche commerciali finalizzate all'esasperata industrializzazione dei prodotti, è crollato rovinosamente sotto gli occhi di tutti significa che è giunto il momento di cambiare definitivamente rotta e di tornare a valorizzare l'aspetto locale del commercio e il legame unico che si ha con la propria terra.  La qualità deve vincere sulla quantità, il piccolo deve avere pari diritti e dignità del grande produttore e distributore, perché in grado di offrire merci qualitativamente superiori e di garantire una ricchezza reale che si trasferisce in modo concreto sul tessuto sociale in cui opera”.

“Torniamo a puntare sui piccoli commercianti - ha poi concluso - che di sicuro non speculano in Borsa ma lavorano sodo per garantire un futuro alle proprie famiglie e per offrire prodotti genuini alla collettività”.

Scarica il testo del comunicato stampa e le immagini della premiazione.

 

Scarica il Comunicato stampa dell'iniziativa
Comunicato stampa.pdf
Documento Adobe Acrobat 16.0 KB

SIAMO SU FACEBOOK

"La bottega della carne"

GENNAIO 2018

 

SPONSOR

Pool Pack
Stagionello
Stagionello

Seguici su