Basta demonizzare la carne equina

La forte risonanza avuta dai recenti episodi (che hanno coinvolto grandi marche e gruppi distributivi) di presenza di carne di cavallo – non dichiarata in etichetta - nei preparati per lasagne, ravioli, tortellini, fino alle polpette, ha portato un danno, afferma Giorgio Pellegrini, presidente dell’Associazione Macellai di Milano e Provincia di Confcommercio e consigliere Federcarni “anche a noi macellai, che nulla c’entriamo ed anzi, da sempre, siamo i garanti della qualità del prodotto, a tutela della salute del consumatore”.
L’effetto mediatico ha infatti prodotto un duro colpo nei confronti delle macellerie equine del nostro Paese, “incolpevoli destinatarie – sottolinea Pellegrini - di questa situazione che la categoria ritiene paradossale”.

 

 

Qui da scaricare il comunicato e la rassegna stampa sul tema.

Intervento del Responsabile U.O. Igiene Alimenti Origine Animale - A.S.L. Milano
intervento_ASL_Milano.pdf
Documento Adobe Acrobat 50.1 KB
Comunicato stampa - Confcommercio
Comunicato macellerie equine.pdf
Documento Adobe Acrobat 122.3 KB
Articolo_9 marzo
Articolo Il Giornale Carne Equina.pdf
Documento Adobe Acrobat 162.0 KB
Articolo_12 marzo
articolo 2 carne equina.pdf
Documento Adobe Acrobat 98.1 KB

"La bottega della carne"

GIUGNO 2017

 

SPONSOR

Pool Pack
Stagionello
Stagionello

Seguici su